Cari e care dirigenti della sinistra milanese

Di ScateniamoTempeste

Cari/e Dirigenti, Assessori, Esponenti, Simpatizzanti dei partiti che si dicono di sinistra della città meneghina,

mi sento di scrivervi, e soprattutto a voi della giunta di Milano, perché la mia casella di posta elettronica viene quotidianamente invasa dalle vostre mail in cui mi dite quanto siete bravi e quanto siete di sinistra, con la cittadinanza ai figli di migranti, una specie di testamento biologico, il riconoscimento delle coppie omosessuali, la richiesta di una legge nazionale contro la violenza sulle donne eccetera eccetera.
Inutile dire che da anni non mi incantate più e che le vostre contraddizioni sono talmente grandi che smascherarvi risulta abbastanza facile. Molti dei vostri provvedimenti sono solo delle buone pubblicità che non solo non intaccano minimamente il sistema (che voi ovviamente non volete abbattere) ma semplicemente, come il miele, contribuiscono ad addolcire la pillola delle ingiustizie. Altro