CIE e dintorni…

Di Elisabetta Teghil

La così detta sinistra e le sue organizzazioni-satellite hanno scoperto i CIE.
Cosa teorizzano questi benpensanti? che i CIE sono illegali, dimenticando che sono una legge dello Stato, e che sono una violazione del diritto internazionale, come se non ci fossero in tutti i paesi europei.
Ma, poiché sono teorici di valore, passano da un convegno all’altro dove si  parlano fra loro e teorizzano, altresì, che i CIE sono il frutto del razzismo.
Che ci sia il razzismo nelle istituzioni è indubitabile, che combattere il razzismo sia importante e doveroso ci trova d’accordo, ma leggere i CIE come semplice espressione del razzismo non è solo riduttivo, il che non sarebbe
grave, ma è soprattutto fuorviante perché non smaschera la funzione essenziale dei CIE come momento del controllo sociale. Altro