La fatica del sesso sicuro

Io e Luigia ogni tanto ceniamo assieme in qualche posto economico. L’altra sera siamo andate a un sushi “all you can eat”. Mangi quello che vuoi e paghi un fisso. Luigia mi racconta che più tardi deve vedere un tipo, uno bello e tenebroso, dice, e più grande di lei. L’ha conosciuto l’altra sera e l’ha chiamata alle 18, per chiederle se le andava di passare a bere una birra con lui. Le sembra uno a posto ma, non sapendo bene chi è e come andrà a finire la serata, mi chiede se, dopo cena, la accompagno a prendere dei preservativi a un distributore o a una farmacia di turno. “No problem, amiga!”. Aggiunge che magari poi non succede nulla ma che si sente più sicura attrezzata. Altro